L’uso dei dati genetici è un pericolo per la privacy


Già in passato (Comunicato stampa, 21 giugno 2000), l’allora stimatissimo Garante Privacy Stefano Rodotà, rilevava la necessità di strutturare un piano d’azione per assicurare un utilizzo corretto dei dati genetici e per evitare l’uso di tali dati a fini economici.

Tale argomento è stato riportato alla luce dall’intervento dell’attuale Autorità Garante Privacy Antonello Soro, in cui in un’intervista rilasciata a “La Stampa”, avverte sui pericoli derivanti dall’uso dei dati genetici, su cui già il colosso Google ha messo gli occhi da parecchio tempo.

Fonte garanteprivacy.it

Se ti è piaciuto l'articolo condividi: