I “primi risultati” del GDPR

1 Febbraio 2019

Uno dei principali obiettivi del regolamento generale sulla protezione dei dati è quello di offrire un ruolo attivo alle persone, dando loro maggiore controllo su una delle risorse più preziose dell’economia moderna: i loro dati. […]. Iniziamo già a vedere gli effetti positivi delle nuove norme. I cittadini sono sempre più consapevoli dell’importanza della protezione dei dati e dei loro diritti e ora esercitano questi diritti, come riscontrano le autorità nazionali preposte alla protezione dei dati nel loro lavoro quotidiano. Quest’ultime hanno ricevuto finora circa 95 000 reclami da parte dei cittadini.

Questi sono alcuni dei primi dati rivelati con orgoglio dalla  Commissione Europea in una dichiarazione congiunta del primo vicepresidente Frans Timmermans, del vicepresidente Andrus Ansip e delle commissarie Věra Jourová e Mariya Gabriel . Ciò dimostra a loro dire che i cittadini comunitari sono sempre più consapevoli dell’importanza della #protezione dei loro dati personali alla luce delle nuove norme del #GDPR.

L’attuazione della normativa comunitaria è infatti ormai in una fase avanzata con la sola eccezione di cinque Stati (Bulgaria, Grecia,Slovenia, Portogallo e Repubblica Ceca) che la Commissione Europea continua a monitorare da vicino affinché il nuovo regolamento sulla #Data Protection sia applicata il prima possibile in maniera uniforme all’ interno della Comunità.