Europa: prime sanzioni per uso scorretto dei Cookies


Ancora oggi molti operatori di siti web ed E-commerce continuano ad adottare #cookiepolicy scorrette e non compatibili con le nuove disposizioni Europee. Di recente, tuttavia, l’Autorità per la protezione dei dati Olandese #DPPA (Autoriteit Persoonsgegevens) e l’Autorità Bavarese #BayLDA (Bayerisches Landesamt fur Datenshutzaufsicht) hanno inviato un chiaro segnale alle aziende, sottolineando la necessità di un nuovo approccio all’uso di questi strumenti.

Nella #Normuitleg (Spiegazione Standard) del 7 marzo 2019, l’Autorità Olandese si è espressa sull’uso del c.d. #CookieWall, una pratica adottata da molti operatori per impedire l’accesso ad un sito da parte di utenti che non acconsentano all’installazione dei cookies in esso presenti. Secondo la DPPA, obbligare il visitatore ad accettare l’impiego di questi strumenti perché possa proseguire nella navigazione costituisce una pratica non conforme a quanto stabilito dalla normativa europea in materia di protezione dei dati personali:

  • il soggetto deve essere libero di prestare o meno il proprio consenso
  • l’installazione di cookies potrebbe costituire una scelta obbligatoria ai fini dell’accesso al sito soltanto se meramente necessari al funzionamento del medesimo
  • sono esclusi, di fatto, i cookies profilanti e di carattere pubblicitario

La #BayLDA ha invece condotto un’analisi sulla sicurezza dei quaranta siti nazionali più visitati: quasi la totalità dei domini consultati adotta una politica di gestione dei cookies non conforme alla normativa europea vigente. Dai risultati della ricerca emerge che gli utenti non sono sempre informati circa la presenza di cookies e/o questi sono installati senza un previo consenso. Nel 90% dei casi, inoltre, si registrano #banner informativi incompleti o del tutto assenti.

La linea operativa di queste due Autorità Europee è una chiara indicazione di come l’attenzione stia aumentando verso una maggior tutela degli utenti, a riprova di ciò si segnala che l’Autorità tedesca si è dichiarata pronta ad adottare i primi regimi sanzionatori per uso scorretto dei Cookies.

Fonti:

dataprivacymonitor.com

autoriteitpersoonsgegevens.nl

lda.bayern.de

Se ti è piaciuto l'articolo condividi: