A causa delle numerose richieste che sono pervenute e perverranno ancora al Garante Privacy concernenti alcuni punti del provvedimento sui cookies, l’Autorità ha, quindi, cercato di chiarire i principali aspetti che hanno dato adito a dubbi interpretativi.

Di seguito, le indicazioni più importanti:

  • chi usa unicamente cookie tecnici deve dare una semplice informativa agli utenti (senza banner);
  • i cookie analitici di terza parte (es. Google Analytics) non sono soggetti ad obblighi (es. notificazione al Garante) solo se: 

     a. vengono anonimizzati (es. mascheramento di porzioni significative dell'IP);
     b. i dati raccolti siano conservati separatamente e non arricchiti con le informazioni con altre di cui già dispone la terza parte ( es. Google );
     c. la terza parte si impegna comunque a non incrociare le informazioni contenute nei cookies con altre di cui dispone.
     Occorre a tal proposito dare lettura delle policy di terza parte dove si dovrà trovare tale impegno | non occorre quindi un contratto specifico difficilmente ottenibile.

  • i link a siti di terze parti (es. banner pubblicitari; collegamenti a social network) non richiedono informativa e consenso solo se non richiedono l'installazione di cookie di profilazione;
  • La normativa italiana si applica anche a siti che hanno sede in Paesi extra EU: la normativa in materia di cookie, riguarda tutti i siti che, a prescindere dalla presenza di una sede nel territorio dello Stato, installano cookie sui terminali degli utenti, utilizzando quindi per il trattamento "strumenti situati sul territorio dello Stato" (cfr. art. 5, comma 2, del Codice privacy).