Legge Federale russa n. 242 del 21 luglio 2014

Il 1 settembre 2015 è entrata in vigore la Legge Federale russa n. 242 del 21 luglio 2014.
La nuova legge sulla localizzazione dei dati personali prescrive che tutti i dati personali dei cittadini russi trattati da società estere, siano conservati e trattati in Russia senza esenzioni per i dati commerciali. L’operatore estero dovrà garantire che la registrazione, la sistematizzazione, il salvataggio, l’archiviazione, l’aggiornamento e il recupero dei dati personali dei cittadini russi debbano essere effettuati solo in database situati nello Stato Russo.

Chi è soggetto a tale Legge?

  1. Le società estere con presenza legale in Russia;
  2. Le società estere non presenti legalmente in Russia ma che forniscono servizi on-line ai cittadini russi (es. e-commerce).

A titolo esemplificativo rientrano nell’applicazione normativa:

  1. utilizzo di siti web registrati e/o ubicati in Russia;
  2. utilizzo di un sito internet in lingua russa;

e almeno una delle seguenti opzioni:

  1. siti che offrono la possibilità di effettuare pagamenti in rubli;
  2. annunci pubblicitari per la promozione di un sito internet in Russia;
  3. strategie di marketing che coinvolgono cittadini russi.

Principali azioni da intraprendere:

  • Risk Assessment per stabilire se la società tratta dati come previsto dalla Localisation Law russa;
  • policy interne e definire dove far risiedere i dati in Russia;
  • informative e consensi specifici;
  • notifica alla Local DPA (Roskomnadzor);
  • Data Transfer Agreement.

Fonte: http://eng.rkn.gov.ru/