Lo schema è stato elaborato dalla Regione Lazio a seguito dell'adozione delle Linee guida in tema di Dossier sanitario del Garante nonché a quanto previsto in materia di FSE [doc. web. n. 5177496].

Solo a seguito di una attenta analisi dei processi possono essere attribuiti i diversi profili e livelli di accesso ai dossier sanitari aziendali, nonché individuati i tempi strettamente necessari per effettuare le attività di consultazione. La gestione dei servizi informatici, attraverso il cloud computing, richiede l'attuazione di specifiche misure al fine di tutelare le informazioni trattate. ("Cloud computing” doc. web n.1819933 e n. 2133003).

Lo schema nasce da uno studio svolto dal Policlinico Umberto I di Roma nell'adempiere alle prescrizioni dettate dall'Autorità (trattamento illecito doc. web n. 3725976) inerenti:

  1. le finalità perseguite e i dati personali indispensabili al loro perseguimento;
  2. i trattamenti di dati personali svolti (per fini di ricerca e amministrativi);
  3. le diverse figure del trattamento: Titolare, responsabili e incaricati (es. medici, personale sanitario, dottorandi);
  4. gli strumenti informatici utilizzati e i relativi obblighi di sicurezza;
  5. i numerosi processi di diagnosi e cura presenti nella struttura sanitaria (ad es., accesso al pronto soccorso, ricovero ordinario, ricovero in day surgery) e le forme di assistenza previste per particolari patologie (ad es., le cronicità, le prestazioni peculiari come la consegna diretta dei farmaci).

Fonte http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/5177496 

Per qualsiasi informazione in merito, potete contattare il nostro ufficio Privacy al num. 031-704381 int. 5 o all'indirizzo mail privacy@laborproject.it