L’ispettorato nazionale del lavoro ha emesso la circolare n. 5/2018 avente ad oggetto le “indicazioni operative sull’installazione e utilizzazione di impianti audiovisivi e di altri strumenti di controllo ai sensi dell’art. 4 della legge n. 300/1970”.

La circolare offre importanti spunti per tutte le aziende che possono essere coinvolte in un procedimento di autorizzazione per l’installazione di sistemi implicanti un potenziale controllo sull’attività lavorativa e nella successiva, eventuale attività ispettiva.

In particolare:

  • possibilità di inquadrare direttamente l’operatore qualora vi siano ragioni giustificatrici legate alla “sicurezza del lavoro” o al “patrimonio aziendale”
  • non necessità di specificare il numero esatto delle telecamere da installare né predeterminare il loro posizionamento
  • il contesto così fotografato è spesso oggetto di continue modificazioni nel corso del tempo rendendo scarsamente utile un’istruttoria basata su planimetrie che nel corso del breve periodo, non sono assolutamente rappresentative del contesto lavorativo, con la conseguente necessità di un aggiornamento periodico dello specifico provvedimento autorizzativo, pur in presenza delle medesime ragioni legittimanti l’installazione degli strumenti di controllo
  • l’ispettorato chiarisce espressamente che l’ oggetto dell’istruttoria necessaria per il rilascio dell’autorizzazione si concentrerà, dunque, sulla effettiva sussistenza delle ragioni legittimanti l’adozione del provvedimento.

Leggi la circolare