Già in passato (Comunicato stampa, 21 giugno 2000), l’allora stimatissimo Garante Privacy Stefano Rodotà, rilevava la necessità di strutturare un piano d'azione per assicurare un utilizzo corretto dei dati genetici e per evitare l'uso di tali dati a fini economici.

Tale argomento è stato riportato alla luce dall’intervento dell’attuale Autorità Garante Privacy Antonello Soro, in cui in un’intervista rilasciata a “La Stampa”, avverte sui pericoli derivanti dall’uso dei dati genetici, su cui già il colosso Google ha messo gli occhi da parecchio tempo. 

Fonte garanteprivacy.it