Il Garante Italiano ha sanzionato Wind S.p.A. per violazioni in materia di  “marketing diretto” con provvedimento del 27 ottobre 2016. Wind ha realizzato una serie di campagne pubblicitarie tramite SMS volte all'acquisizione del consenso all'effettuazione dell'attività di marketing che hanno interessato sia potenziali clienti che i clienti già acquisti e quindi presenti nel customer base della società, coinvolgendo più di cinque milioni di utenze telefoniche tra il 2015 e il 2016, in violazione dell’art. 130 del Codice Privacy del 2003. I titolari di tali utenze infatti non avevano manifestato il proprio consenso rispetto all'utilizzo dei dati personali a sé riferiti per finalità di marketing e, segnatamente, all'invio di comunicazioni elettroniche mediante sms.

Il Garante ha ordinato a Wind di cessare il trattamento illecito di dati e successivamente di comunicargli le iniziative intraprese al fine di dare attuazione al presente provvedimento, con l'avvertenza che il mancato riscontro alla presente richiesta è punito con la sanzione amministrativa di cui all'art. 164 del Codice.

Fonte:  http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/5727908